Il Ginkgo Biloba è una pianta millenaria, originaria dell’Asia orientale, che si è diffusa nel tempo per le sue numerose proprietà benefiche. Utilizzata in fitoterapia e nella produzione di integratori, questa pianta è rinomata per i suoi effetti positivi sulla circolazione sanguigna e sulla funzionalità cerebrale. Che cos’è il Ginkgo Biloba, quali sono le sue principali proprietà, i benefici per la salute e come integrarlo efficacemente nella nostra dieta quotidiana?

Proprietà del Ginkgo Biloba

Il principio attivo del Ginkgo Biloba include più di 40 componenti diversi, ma i più significativi sono i flavonoidi e i terpenoidi, che contribuiscono a migliorare la circolazione sanguigna e a proteggere le cellule nervose. Questi composti aiutano a dilatare i vasi sanguigni e a ridurre la viscosità del sangue, migliorando così l’ossigenazione e il nutrimento cellulare, in particolare nel cervello.

Integrazione naturale di Ginkgo Biloba

L’integrazione naturale di Ginkgo Biloba si avvale dell’uso di estratti standardizzati della pianta, che assicurano una concentrazione ottimale dei principi attivi. Questi integratori sono particolarmente indicati per chi desidera mantenere un buon livello di concentrazione e memoria. Infatti, il Ginkgo è noto per la sua capacità di migliorare memoria e concentrazione, grazie alla sua azione benefica per coloro che hanno bisogno di riattivare il microcircolo cerebrale.

Benefici del Ginkgo Biloba

Il Ginkgo Biloba offre numerosi benefici per la salute, tra cui il supporto alla funzione cognitiva, il miglioramento della circolazione periferica e il supporto in condizioni di stress mentale. È anche utilizzato come supporto nel trattamento delle malattie neurodegenerative grazie alla sua capacità di proteggere i neuroni dall’ossidazione e dalla degenerazione.

A cosa serve il ginkgo biloba

Questa pianta millenaria è quindi estremamente utile per chi soffre di disturbi legati all’invecchiamento cerebrale, come la diminuzione della memoria e della capacità di concentrazione. Inoltre, è impiegato per la sua efficacia nel trattamento dei sintomi legati a insufficienze venose, come le gambe pesanti, e per il suo potenziale nel migliorare la qualità della vita in pazienti con disturbi auditivi e visivi legati all’età.

Integrazione di Ginkgo Biloba: come e perché

L’integrazione con Ginkgo Biloba dovrebbe sempre seguire le indicazioni di un professionista per evitare interazioni con altri farmaci e per assicurare l’assunzione di una dose corretta. È importante scegliere prodotti di alta qualità che garantiscano la purezza e l’efficacia dell’estratto. Per esempio, Cogiton è un eccellente esempio di integratore alimentare a base di Ginkgo Biloba1 pensato per supportare efficacemente il sistema nervoso centrale. Insieme alle vitamine del gruppo B, carnosina, coenzima Q10, cisteina, beta-carotene, vitamina E, vitamina C e selenio, l’integratore contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, agisce efficacemente sulla memoria e sulle funzioni cognitive e preserva la normale circolazione sanguigna e funzionalità del microcircolo.

Che si tratti di migliorare la circolazione, di combattere i sintomi dell’invecchiamento o di supportare la funzionalità cerebrale, gli integratori a base di Ginkgo offrono una soluzione naturale e efficace per la salute mentale e fisica.


References

1. Claims per preparati ed estratti vegetali (botanicals) come disciplinato dal decreto ministeriale 10 agosto 2018 (BELFRIT) allegato 1.